Vacuometro Carbtune

//Vacuometro Carbtune

Dopo mille peripezie è arrivato finalmente il vacuometro della Carbutune. L’ho ordinato direttamente alla Morgan Carbtune pagandolo 64 sterline, circa 83 euro, prendendo la versione “lusso” con il sacchettino apposito ed altri 4 beccuccini di ottone.

Ecco il tutto:

   carbtune_2  carbtune_1   carbtune_3

carbtune_4

Qui di fianco si vedono i beccucci in plastica neri che vengono forniti con il vacuometro in due dimensioni, da 5mm e 6mm, io ho ordinato anche quelli in ottone temendo un’eccessiva fragilità di quelli neri. Una volta in mano quelli in plastica (che poi non è volgare plastica ma un materiale che resiste alle alte temperature) si vede che sono più che indicati a svolgere il loro lavoro quindi risparmiate i soldi per quelli in ottone. L’unico timore è che essendo di materiale plastico è più probabile sciupare il filetto con il rischio di rimanere senza (quelli in ottone li tengo quindi per scorta).

Insieme ai beccucci c’è anche un pezzo di plastica trasparente (si veda la foto sopra dentro il sacchettino trasparente) che deve essere tagliato in 4 parti per realizzare gli “strozzatori”. Questi strozzatori devono essere messi a circa 10cm dalla fine del tubo per smorzare la variazione della depressione e fare si che la lettura sia meno ballerina. Non vi scordate di metterli 🙂

Infine c’è il librettino di istruzioni in inglese che consiglio di leggere attentamente. Nonostante la semplicità dello strumento, il manuale dà una serie di consigli dove alcuni sembreranno banali ma altri, meno scontati, sono necessari per far funzionare correttamente lo strumento. A questo link c’è una parziale traduzione del manuale in italiano.

Una volta in mano mi sono chiesto che cosa mai ci sarà stato dentro un aggeggio pagato quasi 85€….per scoprirlo l’ho smontato. Di seguito alcune foto:

carbtune_10   carbtune_9   carbtune_8

   carbtune_6   carbtune_7   carbtune_5

carbtune_13   carbtune_12   carbtune_11

By | 2017-06-02T22:48:18+00:00 dicembre 23rd, 2014|Honda CB500 Four|0 Comments

Leave A Comment