La moto riprende vita…

Ho rimontato finalmente l’impianto elettrico ed ovviamente c’è qualcosa che non va: ci sono gli stop e la spia che indica il quadro acceso che non vanno. Molto bene, questo è un buon motivo per perdere mezz’ora per capire cosa c’è dentro il faro. 😉

Lo schema di riferimento è questo qua (per Scrambler con accensione elettronica):

Dentro il faro, a parte il grosso commutatore delle luci, c’è il portafusibili e la chiave di accensione. Il + che viene dalla batteria è il grosso cavo rosso che entra nel fusibile di destra (è il filo identificato con il pallino rosso):

Il + questo punto si doppia e va da una parte direttamente all’interruttore a chiave (con un filo rosso) e dall’altra, passando attraverso il fusibile, va al grosso commutatore delle luci (altro filo rosso). L’interruttore a chiave, nella versione con accensione elettronica, ha 4 fili: il rosso (positivo che viene dalla batteria) il marrone, il nero ed il verde. Ma a che cosa servono?

Facciamo un ulteriore passo indietro e vediamo come funziona l’interruttore a chiave: questo ha due posizioni, quella relativa al “quadro spento” e quella relativa al “quadro acceso”. Sotto due foto che mostrano l’interno dell’interruttore:

   .
A quadro acceso il filo rosso (il positivo) viene cortocircuitato con il filo marrone e bianco-nero (il marrone è il + che va ad alimentare il regolatore di tensione sotto la sella 🙂 ). Il filo bianco-nero va nel secondo fusibile che poi va di nuovo nel grosso commutatore luci e questo serve per dare tensione agli abbaglianti. Non solo, se aguzzate la vista tra il secondo ed il terzo fusibile, nell’attacco inferiore, c’è una linguetta metallica che unisce i due fusibili (si veda la freccia arancione). Il terzo fusibile è quello che controlla il claxon, la luce dello stop e la spia relativa al quadro acceso. Quindi a quadro acceso abbiamo il regolatore di tensione alimentato e tensione agli ultimi due fusibili, uno per gli abbaglianti ed uno per luci stop e claxon.

Sotto il portafusibili del mio Scrambler: si faccia caso alla linguetta (a sinistra) che unisce i primi due fusibili.

In questa condizione di “quadro acceso” il nero ed il verde sono completamente scollegati.

Quando si spenge il quadro accade che il positivo non è più cortocircuitato sul marrone e bianco-nero ma abbiamo solamente il nero cortociurcuitato con il verde (il verde va sulla bobina di accensione sotto il serbatoio). Se si osserva bene lo schema si vede che il nero è una massa, quindi quando si spenge il quadro tale massa va a finire, tramite il verde, sulla bobina/accensione elettronica, la quale smette di dare la scintilla ed il motore si spenge.

Praticamente l’interruttore a chiave ha, nella posizione quadro spento, il nero connesso al verde (quindi la bobina/accensione elettronica è a massa e non fa la scintilla) e nella posizione quadro acceso si ha il rosso (+) che esce verso il marrone (che alimenta il regolatore) e verso il bianco-nero (per abbagliante, claxon e stop).

Per farla breve avevo rimontato il portafusibili al contrario…

By | 2017-06-10T00:36:42+00:00 settembre 30th, 2012|Restauro Ducati Scrambler 250 (by Luke)|1 Comment

One Comment

  1. Eileen 18 settembre 2014 at 04:44 - Reply

    This site was… how do I say it? Relevant!! Finally I’ve found something which helped me.
    Thanks a lot!

Leave A Comment