Controllo impianto accensione elettronica

//Controllo impianto accensione elettronica

Nel caso dei Ducati Scrambler con accensione elettronica i componenti in gioco sono:

  • Pickup (statore e rotore);
  • Bobina AT;
  • Avvolgimento sull’alternatore (piccola bobina dedicata ad alimentare l’accensione);

Il principio di funzionamento è grosso modo questo: l’avvolgimento sull’alternatore ha il compito di alimentare direttamente la bobina AT (quella sotto il serbatoio). Proprio per questo motivo le Scrambler con accensione elettronica partono anche senza batteria. Il pickup genera un segnale che viene inviato alla bobina che fa scoccare la scintilla (l’ho raccontato un pò come una favola…. 🙂 )

Vediamo prima di tutto come controllare la bobina sull’alternatore. Se fate caso dal foro sul lato sinistro del blocco motore escono due fasci di fili (cerchietto rosso in figura). Uno è quello che dell’alternatore va nel regolatore di tensione e l’altro sono i fili che vanno dalla bobina sull’alternatore alla bobina AT (quella sotto la sella). Staccate i faston e metteteci un tester impostato su ohm, a motore freddo dovreste misurare una resistenza tra i 300-400Ohm (io misuro a freddo 360Ohm). A caldo è normale che salga un pò, a me andava a circa 440Ohm.

Un’ altra prova che potete fare è quella di mettere il tester su volt in alternata, accendere il motore, dare “un pò” di gas e misurare la tensione, dovreste misurare circa 100V (attenzione: questa cosa mi è stata detta ma non l’ho mai provata; potreste avere valori molto differenti e non per questo l’avvolgimento è da cambiare….).

Provare la bobina AT è un pò più complicato in quanto necessiterebbe un banco di prova per bobine. Quello che potete fare è misurare l’impedenza del secondario. A me dava circa 6KOhm (mentre la vecchia marcata Ducati Energia dava il valore di 7KOhm).

Veniamo alla prova del pickup, che anch’essa sarà qualitativa.

Dal pickup (o meglio dallo statore) escono due fili, mettete un tester impostato su ohm tra di essi. In un verso dovreste avere circuito aperto (dentro mi hanno detto esserci un diodo – si veda prima figura) e nell’altro verso dovreste misurare 1.7KOhm (questo è il valore che ho io! ).

      

Ultima prova sul pickup: prendete il tester e mettetelo su tensione alternata con fondo scala un paio di volt (terza figura sopra); connettete i puntali ai fili del pickup. Prendete lo statore con una mano ed il rotore con l’altra; mettete il rotore dentro lo statore nella solita posizione che avete quando sono montati sulla moto. Muovete con movimenti secchi il rotore. Dovreste vedere muovere leggermente l’ago del tester. Attenzione che avete tensione solo quando la parte “aperta” (cioè non schermata dal metallo) del rotore passa davanti all’avvolgimento dello statore… capito? 🙂

Aggiornamento Ottobre 2012:

L’amico Diomars (che ringrazio molto) mi ha gentilmente inviato i valori letti sul suo Scrambler :

  • resistenza bobina sull’alternatore: 360 -370 Ohm (lettura a motore freddo);
  • resistenza Pickup 2.2K Ohm;
  • resistenza Bobina accensione elettronica marca Ducati 7KOhm 
Aggiornamento Marzo 2013:
Un altro amico ha mandato i suoi dati:
  • resistenza bobina sull’alternatore: 380 Ohm (non specificato se a caldo o freddo, secondo me a freddo);
  • resistenza Pickup 3.2K Ohm;
Ringrazio chiunque abbia voglia di mandarmi i valori della propria motocicletta. Più esperienze vengono condivise, più informazioni vengono raccolte e più facile diventa mettere le mani su queste motociclette 😉
By | 2017-06-10T00:51:57+00:00 febbraio 1st, 2012|Restauro Ducati Scrambler 250 (by Luke)|12 Comments

12 Comments

  1. Raffaele 5 febbraio 2012 at 22:29 - Reply

    Ciao, ho scoperto che la bobina del ducati scrambler è molto probabilmente la stessa della vespa px. Te che ne dici?

    • luke3d 6 febbraio 2012 at 00:30 - Reply

      Ciao Raffaele,
      no, non lo sapevo. Ho un PX a casa e provo a studiarci un pò sopra.
      Se scopri qualcosa ti sarei grato se tu me lo potessi far sapere.
      Ciao

      • Raffaele 6 febbraio 2012 at 19:47 - Reply

        Ciao, la bobina che vedo in foto è proprio quella di un px, non è quella di un ducati scrambler. Se scopri qualcosa in più fammelo sapere. Grazie.

  2. Donato 28 marzo 2012 at 23:10 - Reply

    Ciao, ho letto i tuoi vari blog su internet e volevo dirti ke ankio ho il stuo stessisimo problema della candela nera ke si brucia e la moto nn va più, io ho una Ducati 175 TS sn disperato ankio 🙁

    • Michele 26 maggio 2014 at 21:04 - Reply

      Stesso problema sul mio Ducati 175 del 61 candela nera batteria sempre scarica e cavi dello statore biscottati, hai risolto e se e si, come,? Grazie

  3. gabriele 6 ottobre 2012 at 17:47 - Reply

    ehy ciao luke
    senti una cosa dove hai letto quali sono i valori che devono avere i vari componenti come pick-up e bobina AT… in ogni caso mi spieghi come misurare la impedenza della bobina AT
    cordiali saluti ;D

  4. francesco 20 marzo 2013 at 22:50 - Reply

    mio 450
    pick up 3,2 kohm
    bobina statore 380 ohm

    350
    pick up 1,4 Mohm
    bobina statore 380 ohm

    il 350 funziona bene con il filo di massa staccato del trasduttore
    con il filo collegato perde dei colpi come se ci fosse un contatto a massa o non arrivi corrente..

    il mio 450 è perfetto ho provato il mio pick up sul 350 ma nulla stesso problema.

    qualche consiglio?

  5. enrico 1 giugno 2013 at 08:35 - Reply

    sto restaurando anche io uno scrambler 350 non avendo la bobina ho deciso di comprare quella della vespa appena la provo vi farò sapere se funziona

    • enrico 7 giugno 2013 at 15:25 - Reply

      confermo la bobina che hai messo in foto cioe quella della vespa funziona anche sullo scrambler unico accorgimento il cavo verde che viene dal pick up deve andare a massa gli altri li colleghi come sono i colori nella bobina

  6. Francesco 30 luglio 2014 at 21:50 - Reply

    Ho uno scrambler 350 con accensione elettronica e non mi da piu’ corrente alla candela. Ho fatto misurare il trasduttore al banco con lo strumento adatto usato in quegli anni e risulta perfettamente funzionante. Misurando la bobina situata nel generatore , che arriva con due fili al trasduttore sotto il serbatoio, misurato con il tester mi da un valore di 650 ohm a freddo, sara’ questo il problema? Qualcuno mi puo’ aiutare. Grazie

    • luke3d 30 luglio 2014 at 22:27 - Reply

      ciao francesco, io misuravo circa 360ohm a freddo… sicuro che la bobina funziona? la candela hai provato a sostituirla?
      ciao

      • Francesco 31 luglio 2014 at 11:25 - Reply

        Ciao. La candela e’ stata sostituita con una nuova. Come fare per accertarmi che la bobina funzioni. A me mi da un valore di 660 ohm sara’ deteriorata?

Leave A Comment