Mercato mostra-scambio di Imola 2011

//Mercato mostra-scambio di Imola 2011

Sono appena (o meglio due giorni fa) tornato dalla fiera di Imola! Un caldo bestia, 33 gradi di temperatura ambiente che nel tracciato, sopra l’asfalto incandescente, saranno stati 36 o 37.. giro record terminato in 8 ore e mezzo!!!

Bevuti 3 litri di acqua e meno male che lungo il tracciato si trovavano fontanelle per riempire la bottiglia e nei box ogni 10metri c’era un rubinetto; se era acqua potabile o meno lo scopriremo solo vivendo. Per le prossime volte, se prevedono temperature superiori ai 25/26 gradi è il caso di rimanere al fresco dell’aria condizionata a casa. 😉

Ritirato il pacco ordinato agli Amici dello Scrambler, 71€ lasciati per un pò di ricambi che mi permetteranno di provare per bene l’impianto elettrico (ho preso la batteria per 20 miseri euro quando in un negozio ricambi me ne avevano chiesti dai 50 ai 70!). Presa la chiave per smontare il collettore, un pò di guarnizioni della testata e del carburatore, il filtro dell’aria (filtro che è il solito di una FIAT 850!) e poco altro ancora.

Ho preso anche la Tankerite per il serbatoio ed una spazzola + crema per lucidare l’alluminio…. ogni volta ci casco come un pollo ed acquisto qualsiasi cremina lucidante miracolosa fosse anche fatta dalla manine amorevoli di Nonna Papera in persona. 🙂

Ho trovato anche, ma alla fine – ossia dopo 8 ore di ricerca – lo spillo conico per il carburatore (il VHB 26 BD), il famigerato E2 della Dell’Orto. In realtà ne ho presi un paio pagati la “modica” cifra di 10 euro da uno che è chiamato “il Toscano”, un tipo simpaticissimo di Livorno che nelle sue cassettine ha praticamente tutto quello che serve per revisionare un qualsiasi dell’Orto di una moto d’epoca (faccio notare che a Firenze, da un noto ricambista tra l’altro nemmeno tra i più econonici, lo spillo costa 5€; il livornese ha comunque tantissima roba e si fa pagare). Questo il biglietto da visita:

Segnalo anche Serraino di Bologna che dice abbia rimanenze di magazzino ma alla fiera mi sembrava abbastanza sguarnito ed i pezzi che aveva erano per lo più rifacimento cinesi dell’originale:

Segnalo anche lui che aveva delle cassettate di pezzi di ricambio, per lo più coppie coniche e pezzi del motore originali:

By | 2017-05-20T14:48:56+00:00 settembre 14th, 2011|Restauro Ducati Scrambler 250 (by Luke)|0 Comments

Leave A Comment